lunedì 21 maggio 2012

Soufflé ai funghi

Oggi mi sono cimentata nella preparazione dei soufflé, uno dei piatti più raffinati e tipici della cucina francese. La ricetta l'ho presa dal volumetto torte salate (Giunti) e ne sono rimasta davvero entusiasta!
La prossima volta proverò anche la versione dei soufflé dolci :)

Soufflé è il participio passato di souffler "soffiare": ed è proprio quello che succede a questo composto messo a cuocere in forno! Non appena vedrete una bella cupoletta troneggiare dalle vostre cocotte, vi sentirete davvero un grande chef! Il segreto sta nella montatura degli albumi a neve (fermissima!) che devono essere incorporati all'ultimo momento e in maniera delicata: la "fortuna" del vostro soufflé si gioca tutta qui! Altri accorgimenti per una buona riuscita: 1) forno già ben caldo; 2) cocotte di ceramica cilindriche con bordi alti che andranno imburrate; 3) non aprire mai il forno durante la cottura.
Ho letto sul web  che il soufflé è considerato la tesi di laurea di ogni cuoca... a voi il giudizio ;)

Ingredienti

200 gr di champignon
250 ml di latte
70 gr di burro
4 uova
70 gr di farina
1/2 fette di prosciutto cotto (60 gr circa)
noce moscata, sale, pepe
prezzemolo tritato


Sgocciolate i funghi (se usate quelli nella scatola di latta) e tritateli insieme al prosciutto. Scaldate 20 gr di burro in una padella, mettetevi i funghi, insaporiteli con sale, pepe e prezzemolo tritato, e cuoceteli fino a che saranno asciutti. Portate a ebollizione il latte con il sale e la noce moscata, scaldate 50 gr di burro in una casseruola, aggiungetevi la farina setacciata e tostatela un attimo mescolando. Unite il latte poco alla volta e mescolate fino al bollore. Spegnete la fiamma, fate intiepidire, unite i tuorli uno alla volta (tenendo da parte gli albumi); unite i funghi e il prosciutto e mescolate. Montate gli albumi con un pizzico di sale a neve fermissima, quindi amalgamateli al composto dall'alto in basso. Imburrate le cocottine da soufflé, versatevi il composto e infornate in forno preriscaldato a 220°. Cuocete per tre quarti d'ora a 160° senza mai aprire il forno e, quando è cotto, servite subito.





L'interno...







12 commenti:

  1. mi piacciono molto i funghi, il soufflè non ho mai provato a farlo, il tuo sembra ottimo!! lo proverò :)
    a presto!

    RispondiElimina
  2. non li ho mai fatti per paura tu invece sei stata grandeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  3. 110 e lode e...bacio accademico :-)
    Bravissima, a me si sgonfiano quando cerco di fotografarli...

    RispondiElimina
  4. Che belli che sono. In effetti io ho comprato le cocottine da souffe. ma non ho mai avuto il coraggio di farlo. Bravissima.

    RispondiElimina
  5. eeeee ma sei bravissima...nn ci sono mai riuscita a farli,si sgonfiano subito...direi perfetti:)

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Non ho mai fatto un soufflè, confesso che mi ha sempre un po' intimorito al sua preparazione. Ma la tua "tesi di laurea" credo meriti un bel 110 e lode :) E' perfetto e credo anche buonissimo. Buona giornata, a presto

    RispondiElimina
  8. Perfetti! Laureata a pieni voti!
    Non mi sono mai azzardata con una preparazione così delicata, ai funghi mi piacerebbe anche di più, tocca che ci provo altrimenti sono da considerare ancora alle medie!
    Ti abbraccio, cara!

    RispondiElimina
  9. amo il soufflè, il tuo meraviglioso

    RispondiElimina
  10. buono, non è facile fare il soufflè, il tuo è perfetto! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

inizio pagina